BUDAPEST

Regalo migliore da ricevere per il proprio compleanno? Un viaggio ovviamente!

La mia migliore amica Elena ha avuto la brillante idea di portarmi a Budapest per un bel (e buono) lungo week end!

Non comincio subito dal cibo, promesso! Provo a scrivere due righe “culturali” prima.

La città è suddivisa in due parti: Buda è la parte storica, ricca di cose meravigliose da visitare e molto romantica. Pest, invece, è la zona più moderna altrettanto bella ma completamente diversa. Le due sono divise da un ponte.

Siamo partite in 4 e alloggiavamo a Pest, un appartamento bellissimo al centro con vista pazzesca sulla basilica di Santo Stefano. Casa molto grande e accogliente, il proprietario molto gentile e disponibile, ci ha messo in contatto con un tassista di nome Balu che oltre a scarrozzarci da una parte all’altra della città facendoci da guida, ci ha portato anche nel cortile di casa sua per farci provare la famosissima Palinka: grappa alla mela verde dal sapore forte ma molto buono.

Esperienza da non perdere sono ovviamente le terme all’ aperto: immaginatevi -2° fuori e tu immerso nell’ acqua bollente in centro città, una sensazione unica, da provare assolutamente! Noi siamo andate in quelle di “Szèchenyi” che è frequentata da più giovani ed è anche aperta fino alle ore 22.00, molto carino andarci di sera con tutto illuminato, atmosfera davvero suggestiva.

Per la vita “by night”, Budapest offre diverse tipologie di divertimento: molto carini sono i baretti nel quartiere ebraico, non perdetevi Szimpla, posto meraviglioso in cui si può anche mangiare anche se noi abbiamo preferito fumare il narghilè e bere una birra.

Invece per quanto riguarda le serate noi abbiamo festeggiato allo Yellow, un locale piccolo, ma ben frequentato.

Va bene cosi??? Penso che possa bastare…ora passiamo al mio momento preferito: posti dove andare a mangiare!!

Da vedere senza dubbio è il New York Caffè, consigliato per bere una cioccolata calda o anche per fare un aperitivo. È dei posti più famosi, guai a voi se non ci andate!

Se si vuole provare la cucina ungherese, quindi un buon goulash, vi consiglio Vakvarju, si trova a Pest, è molto centrale e si mangia davvero bene bene bene.

Una tappa modaiola e di tendenza da non perdere è certamente il Mazel Tov (cucina ebraica), particolare, sapori forti ma non male e il posto è davvero piacevole.

A chi invece non piace questo tipo di cucina e predilige la cucina italiana, molto buono, forse il più buono in assoluto è Pomo d’Oro e vi consiglio di prenotare, il rischio di non trovare posto è alto.

Per colazione, senza alcun dubbio, Á ​ la Maison Grand, se siete golosi è il posto adatto, poi mi direte..!!

Post raccomandati

Non c'è ancora nessun commento, aggiungi la tua qui sotto!


Aggiungi un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *